La lunga riunione della Lega Calcio a Milano ha finalmente prodotto dei risultati. A fronte delle diverse offerte, i diritti televisivi per il triennio di Serie A 2018/21 sono stati assegnati a Sky Sport e a Perform. Il presidente della Lega Gaetano Miccichè ha così annunciato ufficialmente l'esito finale delle trattative:

"Giornata importantissima per il calcio italiano, dopo una lunga trattativa partita circa un anno fa, finalmente è arrivata a termine la cessione dei diritti televisivi. Gli stessi sono stati ceduti a Sky e a Perform. Per Sky è una conferma, si aggiudica la parte principale dei pacchetti e delle partite che verranno trasmesse. E' stato raggiunto un importo superiore ai 973 milioni, circa il 20% in più rispetto all'ultima offerta che si era avuta a gennaio. In più questa è un'altra conquista del calcio italiano: siamo riusciti ad avere una partecipazione rilevante di circa 100 milioni che si vanno ad aggiungere ai 973 milioni a risultati variabili che faranno sia Sky che Perform. In funzione del numero degli abbonanti, in funzione dei ricavi, il calcio italiano parteciperà anche al successo del nostro mondo. Calcolando anche i diritti venduti all'estero, e ancora non abbiamo completato tutte le vendite, il complessivo valore del calcio italiano tra cessioni odierne e quelle che sono già state effettuate, supera il miliardo e 400 milioni. Il calcio italiano è stato considerato una delle realtà più importanti del nostro paese, ampiamente considerato sia a livello nazionale che internazionale. La Supercoppa è stata recentemente assegnata all'Arabia Saudita. C'è stato grande consenso nell'assemblea, anche questa votazione come quelle precedenti si è raggiunta all'unanimità, questa è un'altra mia forte soddisfazione".