Durante la conferenza stampa di presentazione di Sampdoria-Roma, Marco Giampaolo ha tessuto le lodi della squadra giallorossa e di Patrik Schick, facendo anche un punto sull'infortunio di Fabio Quagliarella, uscito malconcio dalla sfida contro la Fiorentina. "Ieri è stato visitato e ha fatto le terapie del caso. Oggi sarà lo stesso, domani mattina abbiamo l'ultimo allenamento per decidere, siamo ancora in stand-by. Oggi facciamo il punto e anche domani. Per la formazione siamo ancora in alto mare, devo valutare molte cose. La Roma vuole fare un calcio che io chiamo europeo. Vuole essere leader durante la partita e avere il pallino del gioco. Schick? E' forte, ha le qualità, le potenzialità per diventare tra più forti d'Europa. Non fa cose normali, non ha paura di sbagliare, ha spiccata personalista, ha il tratto caratteriale da grande club, credo che farà grandi cose. Alla Roma può esserci un equivoco tattico perché lui non è un'ala, ma la squadra viene prima del singolo. Vale per tutti, anche per la Samp. Alla Roma ne capiscono e risolveranno il problema. Non temo Patrik, ma so che è forte. E se me lo ridessero sei mesi in prestito, lo prenderei".