Fiorentina, Lazio, Atletico Madrid, Genoa e Spal: queste le avversarie con cui la Roma avrà a che fare nelle prossime quattro settimane. Per la sfida odierna del Franchi gli oltre 2.200 tagliandi a disposizione sono andati polverizzati in meno di otto ore. Una vendita caratterizzata dall'harakiri burocratico che, nonostante la gara non sia stata giudicata ad alto rischio, ha comportato l'impossibilità per i romanisti residenti in Toscana ed altre regioni di acquistare un biglietto per il settore ospiti. Motivo per cui l'impianto fiorentino vedrà spuntare bandiere giallorosse anche nelle tribune e, probabilmente, in Curva Ferrovia. Dall'altro lato, ovvero quello della Fiesole, il tifo di casa darà vita a cinque minuti di protesta contro le multe piovute su alcuni sostenitori rei di aver esposto uno striscione non autorizzato nell'ultima sfida casalinga.

Capitolo Derby: per la sfida di sabato 18 novembre sono ancora a disposizione diverse migliaia di tagliandi di Tribuna Monte Mario, a fronte del tutto esaurito registrato in tutti gli altri settori. Nella serata odierna terminerà invece la seconda fase di vendita dei 3.500 biglietti per il Wanda Metropolitano di Madrid, ultima sfida europea dei prossimi mesi. Nonostante l'esosa richiesta dei madrileni (60 euro) sono già molti i romanisti che si sono assicurati un posto per la partita del prossimo 22 novembre. In attesa del comunicato in merito alla prossima gara di campionato lontano dall'Olimpico, ovvero Genoa-Roma, prosegue infine la vendita dei tagliandi per Roma-Spal del 1° dicembre. Come avvenuto in precedenza saranno attive le Promozioni Compleanno e quella Studenti, iniziative che finora hanno attirato diverse migliaia di spettatori.