Giovanni Malagò ha partecipato oggi al summit di Palazzo Chigi con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti e con il neo eletto presidente della Figc Gabriele Gravina e Cosimo Sibilla. In seguito all'incontro, Malagò ha rilasciato alcune dichiarazioni, riprese dall'ANSA:

"Il sottosegretario Giorgetti ha chiesto al mondo dello sport un'autoriforma della giustizia sportiva: è un segnale molto buono, noi siamo già pronti. Gravina è stato eletto ieri presidente della Figc, credo che uno dei primi atti sarà proprio quello di portare avanti queste dinamiche: penso che a breve da parte sua ci saranno notizie importanti. C'è un clima positivo, super-cordiale e collaborativo. Gravina ha mantenuto la parola di incontrare Giorgetti e il Coni subito dopo la sua elezione plebiscitaria: gli aspetti da affrontare sono molti, a noi interessava molto chiarire alcune dinamiche della giustizia sportiva e Giorgetti ci ha detto di andare avanti su questo percorso di autoriforma"

Anche Giancarlo Giorgetti ha commentato il dialogo avuto con i rappresentanti del mondo dello sport e del calcio:

"Un incontro proficuo. Abbiamo condiviso necessità e urgenza di realizzare profonde riforme per il calcio italiano, dalla giustizia sportiva al semi-professionismo, alla revisione dell'organizzazione federale. In particolare il governo auspica una rapida autoriforma della giustizia sportiva, come prevista dal decreto già in vigore della giustizia amministrativa e sportiva così da superare e rendere superflua la conversione del decreto stesso".