È la partita più importante non solo della stagione, ma degli ultimi 4 anni e anche dei prossimi. La Virtus Roma domenica alle 19.15 al Palaeur contro Scafati si gioca passato, presente e futuro. Non è detto che sia la partita decisiva, ma potrebbe esserlo, oltre che dal risultato di Roma, dipenderà anche da cosa farà Capo d'Orlando a Latina. Se entrambi i risultati dovessero essere quelli giusti (vittoria di Roma e Latina), sarebbe Serie A. Altrimenti bisognerà aspettare ancora una domenica per sapere se la Virtus passerà direttamente nella categoria che le spetta per tradizione e storia o se dovrà lottare in un playoff che si annuncia difficilissimo. Inutile dire quanto sia fondamentale il supporto del pubblico.

La prevendita è già partita. È possibile acquistare i tagliandi di ingresso presso la sezione Sport del Sito ufficiale TicketOne; tutte le ricevitorie Listicket abilitate; call center Listicket; PalaTellene, sabato 13 aprile dalle 11:00 alle 12:30; Palazzo dello Sport, domenica 14 aprile a partire dalle ore 16:15. Acquistando il ticket online, sarà possibile accedere senza dover necessariamente stampare il PDF, ma semplicemente esibendo il biglietto sul proprio smartphone. Per tutte le società sportive è a disposizione una convenzione sui biglietti (curve fino ad esaurimento, altrimenti tribuna laterale). Tutte le altre promozioni, ad esempio per i Cral o per i tesserati Fip, Coni e Siae, sono sul sito ufficiale della Virtus. Sul futuro della Virtus già da alcuni giorni girano voci strane, quasi tutte inattendibili, alcune di esse montate ad arte. Una cosa è sicura: qualora la Virtus fosse promossa sul campo, l'anno prossimo disputerà la Serie A. Da vedere ancora con quale assetto societario, ma da questo punto di vista le cose stanno più avanti di quanto si pensi. Prima di tutto, però, conta vincere. Perché dopo tre anni in cui il risultato non contava nulla (tanto se fosse stata promossa, la Virtus non avrebbe fatto la Serie A, se fosse retrocessa, non avrebbe fatto la Serie A2), ora è tornato a contare.

E può far ripartire la storia della Virtus. Domenica peraltro la Virtus Roma scenderà in campo al fianco di AVIS ROMA con il motto «Abbiamo il Basket nel Sangue… Doniamolo!». Il club romano donerà 50 biglietti a tutte le persone che effettueranno una donazione di sangue presso le autoemoteche di AVIS Roma sino ad esaurimento dei biglietti. I donatori potranno recarsi dalle ore 7.30 alle ore 11.30 presso: sabato 13 aprile Centro Sportivo Tellene - Via Claudio Villa; domenica 14 aprile Parrocchia SS. Pietro e Paolo - Piazzale SS.Pietro e Paolo, 8. «Un speciale ringraziamento da parte di Avis - si legge nel comunicato dell'associazione - va al Basket Roma Nord 2011, per essersi fatta ideatrice e promotrice dell'iniziativa, e alla Pallacanestro Smit Roma per averla supportata». La Smit Roma ospiterà, inoltre, presso il proprio centro sportivo, l'autoemoteca Avis per la donazione del sangue prevista per Sabato 13 aprile. L'Avis Comunale Roma è un'organizzazione costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.