Questo è il classico errore che in una partita in cui si è concentrati al 100% non si commette.

5 - Guardate le posizioni dei romanisti sul calcio d'angolo: sono tutti schierati a zona mentre Joao Pedro è l'unico uomo in mezzo a loro: uno contro otto.

6 - Quando parte la palla, Karsdorp e Villar assumono due posizioni incomprensibili: il primo troppo avanti, il secondo resta a guardare. Così Joao Pedro stacca da solo sul pallone e indirizza sul primo palo.

7 - Non che quando si marca a uomo le cose migliorino di tanto se non c'è attenzione. Questa è l'area opposta, Perez va a calciare l'angolo e davanti a Vicario si formano sei coppie. Solo Godin, cerchio blu, resta un po' staccato da Fazio (cerchio bianco).

8 - Quando parte il cross il difensore argentino salta meglio e più in alto del collega uruguaiano che prova vanamente a contrastarlo con un braccio. La palla finisce giusto all'angolo basso.