Poco tempo per leccarsi le ferite di una delusione, l'ennesima, arrivata per la Roma dal campo e in particolare dall'incontro allo Stadio Olimpico Grande Torino contro i granata. La squadra di Fonseca si è ritrovata ieri mattina per la consueta divisione in gruppi della giornata post partita. Allenamento defaticante per chi ha giocato contro gli uomini di Nicola. Lavoro individuale per Smalling, Spinazzola, Kumbulla e El Shaarawy. Agli infortunati si è aggiunto dopo la trasferta di Torino anche Pedro, che non è rientrato in campo nella ripresa domenica pomeriggio a causa di un problema alla coscia destra. Lo spagnolo che si era reso protagonista dopo pochi minuti di un assist tra il geniale e il fortunoso per l'illusorio vantaggio di Borja Mayoral dopo pochi minuti, non aveva offerto una prestazione degna del suo nome fino, intorno al 44', al momento in cui ha iniziato a toccarsi la coscia e richiamato l'attenzione della panchina. Pedro sarà valutato già oggi (non sono esclusi esami strumentali per valutare il recupero). Giovedì contro l'Atalanta non sarà della partita. La Roma, che ritroverà però capitan Pellegrini dopo la squalifica di un turno e sta cercando di ritrovare gradualmente Javier Pastore, perde dunque un altro trequartista (con El Shaarawy ancora fermo ai box).

Giovedì alle 18.30 sarà Calvarese di Teramo a dirigere Roma-Atalanta, coadiuvato dagli assistenti Vivenzi e Valeriani, con IV Uomo Piccinini. Al Var designato invece Michael Fabbri, con Del Giovane nel ruolo di Avar. Il bilancio complessivo della Roma con Calvarese tra campionato e Coppa Italia è di 13 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. L'ultimo incrocio risale alla sfida del Franchi con la Fiorentina dello scorso 3 marzo. La Roma si impose per 2-1 con gol nel finale di Diawara assegnato dopo Var check.