Il segretario generale della SuperLega Anas Laghrari ha parlato del nuovo progetto in un'intervista rilasciata ai microfoni de Le Parisien: "Possiamo partire con la SuperLega anche tra cinque mesi. Siamo pronti a sederci a un tavolo e a parlare con la Uefa. Le loro minacce di esclusioni non sono comunque legali. Non sarà una lega chiusa, un quarto delle squadre sarà rinnovata ogni anno. Vogliamo creare il miglior calcio, abbiamo il desiderio di organizzare una competizione che tutti vogliono vedere, che fa sognare la gente e i giovani, per rinnovare un calcio che è entrato nella follia dei trasferimenti e dei soldi".