Smalling fuori causa per un'intossicazione alimentare, Kumbulla e Fazio ancora positivi. E ora anche Ibanez e Mancini a rischio per due noie di carattere muscolare: risentimento al flessore per il primo e all'adduttore per il secondo, con tempi di recupero da valutare per entrambi. La difesa già in emergenza alla vigilia della partita contro il Parma, fa i conti a questo punto con un vero e proprio allarme in vista della doppia trasferta che chiuderà la settimana appena cominciata: prima il match di Europa League a Cluj, poi la sfida di alta classifica a Napoli. Fonseca ha sei giorni per cercare di recuperare qualcuno dei suoi centrali almeno per la gara del San Paolo. A partire da questa mattina, quando la squadra si ritroverà (alle 11) per la ripresa degli allenamenti sui campi del "Fulvio Bernardini".
Al momento il solo difensore di ruolo rimasto a disposizione del tecnico portoghese è Jesus, già utilizzato in coppa in più di un'occasione e subentrato ieri nella ripresa. Il brasiliano ha rilevato il connazionale Ibanez, che ha chiesto il cambio dopo uno scatto ad alta velocità per fermare Gervinho. Stessa sorte sarebbe toccata a Mancini (che aveva già cominciato non al meglio, stringendo i denti anche per la mancanza di alternative), ma le cinque sostituzioni erano già state effettuate e nel finale di gara l'allenatore gli ha chiesto di non forzare per evitare guai peggiori.

In prospettiva Europa League, oltre a Jesus ci sarebbe anche Cristante, che ha disputato un'ottima prestazione contro il Parma ma è pur sempre un adattato al ruolo. Mentre fra gli attuali indisponibili, chi sembra avere le maggiori chances di rientrare prima del viaggio in Transilvania è Smalling, per la stessa natura del suo stop, che appare superabile in tempi non lunghissimi. Ma in vista di Napoli si spera di recuperare quantomeno un'altra pedina del reparto. L'indiziato numero uno è Kumbulla, che non ha manifestato sintomi dopo il contagio e confida nell'esito dei prossimi tamponi per essere dichiarato negativizzato. Fermo restando che le condizioni degli ultimi due infortunati Mancini e Ibanez potrebbero ancora destare preoccupazioni inferiori alle previsioni più pessimistiche.
Il Covid continua a condizionare anche l'attacco: col Parma Borja Mayoral non ha fatto rimpiangere Dzeko, ma il recupero del Capitano è imprescindibile per il San Paolo. Se dovesse risultare negativo entro domani, potrebbe ancora andare a Cluj per giocare uno scampolo di partita e rimettere un po' di minuti nelle gambe. Un ragionamento che può accompagnare anche l'assente di lungo corso Diawara, ieri in campo nel finale e probabile titolare in Romania, con Veretout a fargli posto. A riposare dall'inizio dovrebbero essere anche Karsdorp (per Peres) e Mkhitaryan (per Perez). Ovvero i titolari rimasti dentro per tutto il match.