Si è tenuta questa mattina alla sala della Protomoteca del Campidoglio la conferenza stampa della sindaca di Roma Virginia Raggi, del professor Bruno Dalla Chiara del Politecnico di Torino e di Stefano Brinchi, presidente di Roma servizi per la mobilità. "Lo Stadio della Roma si farà e, se lo vorranno, i proponenti potranno aprire i cantieri entro l'anno". Questo il messaggio più importante della prima cittadina della Capitale. 

Ore 10 - Anche Mauro Baldissoni sarà in Campidoglio a rappresentare la Roma

Ore 10.15 - E' arrivato Baldissoni.

Ore 10.40 - E' arrivato anche Daniele Frongia, assessore allo sport del Comune di Roma

Ore 10.53 - Ecco le prime parole della Sindaca: "Siamo qui per illustrare la relazione sullo Stadio di Tor di Valle. Iniziamo annunciando che lo stadio si farà e che i proponenti, se vorranno, potranno aprire i cantieri già quest'anno".

Ore 10.55 - "E' un progetto ambizioso che porterà un miliardo di investimenti per la nostra città e per il quadrante. Lavoro, benessere e riqualificazione di un'area che è degradata. Circa 500 mila cittadini beneficeranno di servizi e infrastrutture. Lo stadio sarà un catalizzatore di interventi già inseriti nel nostro piano urbano e nel progetto che abbiamo definito ‘cura del Ferro'. Il taglio delle cubature non va a impattare sui servizi, per questo l'opera mantiene l'utilità pubblica che sostiene le motivazioni di un'opera così importante. Non ero obbligata a richiedere questo parere che è andato a rivedere un progetto già approvato in conferenza dei servizi. La stessa Procura ha detto che non c'erano problemi sul progetto, ma avevo l'esigenza come amministratore che tutti gli ‘ok' arrivati non fossero solo formali ma che portassero benefici per tutta la città di Roma. Questo parere esterno ci rassicura su questo aspetto, è un altro via libera che ci dà la conferma che questo cambio rispetto al progetto iniziale va ad impattare in modo positivo sulla città. Questa amministrazione non è contro le grandi opere, ma è a favore delle opere che portano beneficio per la città e per i cittadini. Rispetta tutti gli standard più importanti a livello ambientale ed energetico. Porterà lavoro ed investimenti ed è questo il senso della nostra approvazione e ‘ok' al nostro progetto. Il parere sarà pubblicato oggi".

Dalla Chiara parla in conferenza stampa

Ore 11.00 - Prende la parola Dalla Chiara. "Abbiamo lavorato su tre aspetti: la disciplina dei trasporti, l'interesse di chi fa uso della rete ferroviaria a Roma e come ci poniamo rispetto agli obiettivi comunitari. La prima fase è stata di approfondimento sui documenti che ci sono stati forniti, la seconda fase su un problema che è legato alla storia di Roma, cioè sul traffico e vedere se il problema era risolvibile. Il problema è risolvibile attraverso un'offerta plurimodale e quindi non con l'auto ma con un'offerta competitiva sul campo ferroviario, pedonale, ciclabile e altro, aggiungendo anche nuove tecnologie come i DS. Nella misura in cui queste misure vengano adottate prima dell'arrivo del nuovo stadio tutto funziona e possono garantire un'offerta ferroviaria e altro che non obblighi il cittadino ad usare l'auto, questo passa attraverso due passaggi: la stazione di Tor di Valle e la stazione di Magliana. Queste azioni che abbiamo rafforzato vanno attuate in tempi contenuti. Abbiamo usato dei termini forti in relazione alla diagnostica del problema a fine novembre e cioè catastrofico, perché andare incontro ad un'offerta stradale senza un'offerta ferroviaria era impossibile, non è proponibile ed al passo con i tempi. Roma sa che c'è un problema del traffico e si stanno adottando delle misure, ci siamo confrontati con il comune e stiamo vedendo che ci sono dei piani per il trasporto. Il problema c'è, ma esistono soluzioni".

Ore 11.14 - Virginia Raggi sulla trasparenza: "Sulla trasparenza. Sarà chiesta la calendarizzazione per un consiglio specifico si questo tema. Oltre alla conferenza di oggi e al consiglio straordinario ne parleremo anche con i cittadini, è un atto dovuto. Siamo aperti a continuare su questa linea, non abbiamo niente da nascondere".

Ore 11.17 - Stefano Brinchi parla del ponte di Traiano: "Sul ponte di Traiano, l'unica soluzione per noi è l'investimento sul trasporto pubblico. Non serve costruire altre infrastrutture stiamo lavorando per fornire la possibilità di spostarsi con meno macchine possibili".

Ore 11.20 - Dalla Chiara, del Politecnico di Torino, ha risposto anche alle domande sulla presunta bozza contraffatta: "Era solo a uso interno ma non è stata modificata nella sua essenza, era quella. Le considerazioni del Politecnico non sono state influenzate dal Comune, abbiamo lavorato in autonomia. Il problema della mobilità c'è e rimane ma il problema si risolve. Come? Con un'offerta plurimodale, potenziando la Roma-Lido e sfruttando il trasporto su rotaia. Ma è chiaro che l'utenza debba essere indirizzata verso il trasporto pubblico. Ponte di Traiano? Non faceva parte del progetto che abbiamo analizzato".

Ore 11.27 - La Raggi risponde alle domande sulle tempistiche: "Oggi in giornata sarà pubblicato il parere. Entro l'anno sarà possibile aprire i cantieri. Prossimi step? Già da oggi pomeriggio continueranno i tavoli tecnici, su questo argomento non ci siamo mai fermati. I soldi per la Roma-Lido ci sono e li utilizzeremo per migliorare la rete".