Dopo 4 vittorie consecutive in campionato, la Roma Primavera rialza la testa anche in Youth League: il 3-1 al Cska Mosca, pienamente meritato, riporta i giallorossi al terzo posto, a un punto dal Viktoria Plzen, sconfitto 3-2 da un Real a punteggio pieno. Giallorossi in formazione annunciata, l'Uefa dispone il Cska con il 4-2-3-1 col numero 2 Eleev all'ala destra: in realtà, pur spingendo come un forsennato (suo il gol) parte terzino, in una linea a cinque. La partita inizia su ritmi bassi, la Roma prova a tenere in mano il pallino, ma la prima occasione è per i russi, con una ripartenza del numero 10 Zhironkin, che manca di poco il palo, in diagonale. Al 13' la difesa del Cska ha la pessima idea di lasciare il tempo a Riccardi di controllare e caricare il destro da fuori: palla a fil di palo, 1-0 al 13'.

Da applausi il raddoppio, al 24': verticalizzazione di Pezzella, splendido colpo di tacco di Marcucci che prolunga per Bouah, che infila il portiere in uscita. È ispirato, capitan Marcucci: ci prova anche da fuori area, due volte, la seconda centra la traversa, sfruttando una sponda di Pezzella. La ripresa riparte con la migliore occasione dei russi, dopo 3'. Un lancio lungo pesca libero il solito numero 10 Zhironkin, che salta Semeraro, e prova a fare lo stesso con Zamarion, che si distende bene, e gli copre lo specchio: il russo lo aggira, ma perdendo quel secondo che permette a Bianda di piazzarsi sulla linea e intercettare. Pezzella evita bene Ignatovich ma manca il 3-0 con un tiro poco angolato, al 17' la difesa giallorossa si dimentica di Eelev, al tiro dal vertice dell'area piccola: deviazione di Bianda, non può nulla Zamarion. Ma in un minuto la Roma pareggia: Pezzella recupera palla a destra e mette in mezzo, D'Orazio sbuca sul secondo palo e spinge in rete. Lo stesso numero 7 si procura un rigore (fallo di Ignatovich) e se lo fa parare, Zamarion salva con i piedi su Strelsov, la Roma chiude in avanti.

Le pagelle

Zamarion 6,5 - Buona la prima, dal primo minuto: comanda la difesa, salva coi piedi nel finale
Bouah 7 - Un terzino che sa farsi trovare in area come una seconda punta: non a caso trova il quarto gol in 8 partite
Cargnelutti 6,5 - Sicuro e senza errori. (44'st) Trasciani s.v. - Il recupero e poco più
Bianda 6 - Ancora, certe volte, viene saltato con facilità. Ma salva un gol sulla linea
Semeraro 5,5 - Da rivedere sul gol, soffre la vivacità di Eleev
Marcucci 7,5 - La miglior prova stagionale: manda in porta Bouah con un tacco da applausi, lancia e tira. La botta che centra la traversa meritava il gol. (25'st) Simonetti 6 - Entra, e Pezzella si accentra
D'Orazio 6,5 - I soliti problemi di continuità, ma al momento giusto c'è, pronto a segnare un fondamentale 3-1. Si procura un rigore, e lo sbaglia. (44'st) Bamba s.v. - Un sinistro parato al 94'
Riccardi 7 - Cala un po' nella ripresa, dopo aver dato spettacolo nel primo tempo: sblocca lui al 13', con un tiro da fuori, proprio come venerdì. (44'st) Chierico s.v. - Esordio in Youth League
Pezzella 7 - Una sontuosa prestazione in regia, mettendo il piede in secondo e terzo gol, con l'unica pecca della poca cattiveria sulla percussione che poteva valere il 3-0 al 55'. Chiude in crescendo, dopo l'uscita di Marcucci
Cangiano 6,5 - Sembra un po' stanco, ma tira sempre fuori qualche bel numero, come il pallone che mette sulla testa di Bucri
Bucri 6 - Lui combatte, gli altri si inseriscono da dietro, e segnano. L'unico pallone buono glielo serve Cangiano, ma non riesce ad angolarlo, appena prima di venire richiamato in panchina. (25'st) Buso 6 - Si adatta a fare il centravanti