Continua la serie negativa della Roma Under 18, che dopo aver raggiunto il primo posto in campionato lo ha perso di vista con 4 ko di fila. Gli ultimi 2 contro lo stesso avversario, l'Inter: la gara di andata (4-1, a Milano) si è giocata il 28 aprile, dopo il rinvio causa Covid, ieri il ritorno, 2-3 a Trigoria. In panchina Cristian Chivu, in attacco l'estone Jurgens, che la Roma prese a gennaio dal Verona, e rimandò alla base a giugno, scegliendo di non riscattarlo nonostante i 4 gol nelle 4 partite giocate con l'U17, prima della sospensione del campionato: tra andata e ritorno 3 gol da ex per lui. Chivu può contare su due fuoriquota in prestito dalla Primavera, Tonali e Boscolo Chio, ex azzurrino U17, Parisi vara la difesa a tre, Dicorato centrale, sulla destra capitan Evangelisti, reduce dal debutto con De Rossi, a sinistra Zajsek, Louakima e Rocchetti esterni, Cherubini e Cassano ali, con Voelkerling Persson davanti.

Illusorio vantaggio

Fontanarosa, sugli sviluppi di una punizione di Iliev, calcia alto, al 19' Cassano devia in rete una respinta corta di Botis, impegnato dall'ennesimo cross di un vivace Louakima: l'arbitro annulla, tra le proteste dei giallorossi, ritenendo attiva la posizione di fuorigioco di Cherubini e Persson, che pure non avevano ostacolato il portiere. Ma la Roma sblocca lo stesso: cross di Louakima, Cassano controlla a tira, rimpallo, palla a Cherubini, dribbling e tiro, ci mette il piede Pagano, deviando alle spalle di Botis. Dura poco: la Roma continua ad attaccare, l'Inter parte in contropiede, Boscolo Chio mette in mezzo un pallone rasoterra, Iliev (già utilizzato in Primavera, anche da titolare) calcia in modo semplice e perfetto, di prima intenzione, a giro, mettendola all'incrocio dei pali.

Nella ripresa c'è Bianchino in difesa al posto di Zajsek, al 6' buono spunto di Tonoli sulla destra, Magazzù manda fuori da un metro a porta vuota (ma l'assistente aveva la bandierina alzata). Parisi cambia due giocatori, inserendo Ludovici per Louakima e Volpato per Cherubini, l'italo-australiano chiude un triangolo con Cassano che va al tiro in area, respinge con la testa Fontanarosa. E sulla ripartenza l'Inter trova il vantaggio, con Peschetola, appena entrato, che sfrutta un rinvio corto di Bianchino per calciare in diagonale: destro potente, sponda sul palo interno e palla in rete. La Roma risponde con un ottimo spunto palla al piede di Volpato, circondato da avversari: trova lo spazio per calciare col sinistro, a lato di poco. Al 31' Fontanarosa a contatto con Cassano: rigore, trasforma lo stesso attaccante. Ma a 6' dalla fine Jurgens si ritrova davanti il solo Bianchino, lo evita facendogli passare la palla tra le gambe, e poi la piazza in rete.