Prima verifica di campo per la Roma Primavera, alle 18 allo stadio Rocchi di Viterbo, contro la Viterbese di Agenore Maurizi, che schiera con il numero 10 il 32enne Simone Palermo, agli ordini di Alberto De Rossi dal 2005 al 2007, prima di una buona carriera in B, che sarebbe stata sicuramente migliore senza un grave infortunio al ginocchio quando a 19 anni era in ritiro col Rimini (che lo aveva avuto in prestito nell'affare Barusso). Non è l'unico ex romanista: a centrocampo c'è il 25enne Bensaja, in difesa Eros De Santis, portato in panchina da Spalletti, in panchina Aimone Calì, centravanti che fece sfracelli con i Giovanissimi della Roma, e in Primavera si ritrovò in panchina per l'esplosione di Soleri. Poi Calì passò alla Lazio, andò alla Carrarese senza giocare praticamente mai, finì in Eccellenza, all'Audace Savoia, fece 31 gol nella stagione 2018-19, e firmò per l'Atalanta, che lo sta prestando in serie C, lo scorso anno al Catanzaro, ora alla Viterbese. Che davanti ha anche altri due ex laziali, Mamadou Tounkara e Alessandro Rossi: entrambi centravanti, hanno debuttato in A, prima di scendere di categoria.

Saranno loro a testare la nuova Roma di Alberto De Rossi, a cui sono stati messi a disposizione due nuovi difensori centrali, lo spagnolo Vicario, ex Numancia, e lo sloveno Amir Feratovic, dall'Nk Bravo, da aggiungere a Buttaro, Ndiayè e Tripi (che gioca anche in mediana). In allenamento il tecnico sta provando anche la difesa a tre, come della prima squadra. Intanto è stato ufficializzato il prestito alla Feralpisalò di Ludovico D'Orazio, ala classe 2000: non era più in età per la Primavera. Come non sono più in età alcuni ragazzi che giocheranno oggi a Viterbo: all'ultimo momento potrebbero essere aggregati anche Bouah e Riccardi, in ritiro con Fonseca.