Si ritroveranno di fronte tra due giorni Roma e Atalanta, al Bruno Benelli di Ravenna, nella semifinale del campionato Under 18, che ha come limite d'età il primo gennaio 2003, un solo anno meno della Primavera. E infatti sono tanti i ragazzi che fanno su e giù tra le due categorie: se fosse uscita l'Atalanta sarebbero potuti scendere per la sfida con la Roma dei grossi calibri come Scalvini (che però è già andato in panchina in A), Ceresoli e Berto, che ieri erano titolari, ma anche i subentrati Oliveri, Grassi e De Nipoti, oltre a Zuccon, Hecko e ai due portieri Sassi e Vismara. Così invece scenderanno sicuramente i 5 ragazzi che ieri sono rimasti sulla panchina giallorossa: i difensori Evangelisti (capitano dei classe 2003) e Giorcelli, il regista svedese Tahirovic, la mezzala Di Bartolo e il fantasista Volpato. Ma facile che Parisi possa contare anche sui due terzini sinistri Rocchetti e Oliveras, potrebbe scendere anche il centravanti Felix, visto che lo svedese Voelkerling Persson non sta bene, mentre Satriano, che non ha mai giocato in U18 quest'anno, ha chiuso ieri la sua stagione. Ma prima c'è l'Under 17, che domani a Trigoria ospiterà la Spal: semifinale scudetto in gara secca.