Una Roma da impazzire che riscatta almeno idealmente le sfortunate prestazioni di Firenze della scorsa stagione e fa trascorrere un felice Natale a tutti i suoi tifosi.

8 PELLEGRINI (IL MIGLIORE): Bellissima l'azione prima accelerata, poi rallentata, da cui nasce il gol di Dzeko, propiziato dalla pennellata a liberare Zaniolo, con tempi e delicatezza da artista rinascimentale. E quando, dopo aver guidato ogni azione offensiva, capisce che nel secondo tempo la partita ha bisogno di una definizione ufficiale, danza in mezzo a sei avversari, serve Dzeko e dal compagno riceve il pallone che di piatto manda all'angolino più lontano. L'assurdo è che è solo il suo primo gol in stagione, questo neanche la Lega calcio può toglierglielo.

6,5 PAU LOPEZ Decisivo in un doppio intervento al 12' prima su Vlahovic e poi su Boateng, nulla può sul tiro ravvicinato di Badelj. Rassicurante la gestione delle uscite nel secondo tempo.

6,5 FLORENZI Uno strepitoso assist per Perotti un minuto dopo il gol viola poteva determinare il 3-1 già nel primo tempo, ma l'argentino dopo ottimo controllo non è riuscito a chiudere a rete. Puntuale nella ripresa.

7 MANCINI Nel primo tempo contiene senza troppa fatica il suo avversario, Vlahovic. Cresce di sicurezza nella ripresa, fino a sembrare insuperabile.

6,5 SMALLING Non è fortunato sui rinvii in area: sul primo di destro favorisce un destro di Boateng addomesticato da Pau Lopez, sul secondo di testa induce Caceres al tiro da fuori da cui nasce l'1-2. Nella ripresa mai in difficoltà.

6,5 KOLAROV Sbaglia i primi tre cross della serata, poi però può calciare una punizione dal limite e la spedisce all'incrocio. Tiene lui in gioco Badelj sul gol viola.

7 DIAWARA Dal suo piede cominciano tutte le azioni romaniste e sembra intuire prima dove mettersi per interrompere tutte le linee di passaggio avversarie. Un maestro con piedi sapienti e testa superiore.

6,5 VERETOUT Fischiatissimo qui dov'era un idolo, non si fa condizionare, macina chilometri e cuce reparti. Sfortunata la deviazione che induce Badelj al gol.

7 ZANIOLO Suo l'assist per il gol di Dzeko, sua l'azione fermata fallosamente da Pezzella da cui è nato il raddoppio di Kolarov. Suo il gol che chiude la serata. Che pretendere di meglio?

6,5 PEROTTI Sembra ispirato come nei giorni migliori, va via a sinistra a Badelj e pennella in area senza che nessuno intervenga. Stoppa in corsa a perfezione un lancio potente di Florenzi, ma Lirola gli toglie dal piede il gol del 3-1. Si spegne nel secondo tempo.

7,5 DZEKO Sblocca il risultato dopo 19 minuti, sfruttando perfettamente l'assist di Zaniolo su cui ha l'accortezza di non finire in fuorigioco. Fa segnare Pellegrini con quello scambio nella trequarti viola intasata e poi manda in porta Zaniolo per il 4-1. Strepitoso.

S.V. MKHITARYAN Stavolta non c'è particolarmente bisogno di lui, l'ultimo quarto d'ora di gara è da accademia.

S.V. ÜNDER Segue da vicino la volata di Zaniolo per il 4-1.

S.V. SPINAZZOLA In campo solo nel recupero.