Un dolce ricordo e una grande ambizione. Florentia-Roma Femminile vuol dire questo per le giallorosse. Il ricordo è legato alla prima storica vittoria in Serie A, arrivata contro l'avversario di oggi, mentre l'ambizione è la parola d'ordine dell'annata della squadra di Bavagnoli. Si gioca alle 14.30 al Santa Lucia di San Gimignano la sesta giornata di campionato, al rientro dalla pausa per le nazionali, con la Roma che punta la terza vittoria in tre trasferte, e non solo. Il successo della Fiorentina arrivata ieri costringe Bartoli e compagne a tenere il passo, sperando magari di approfittare dello scontro diretto in vetta tra Milan e Juventus.

L'allenatrice ha richiamato l'attenzione delle sue giocatrici per una sfida che potrebbe rivelarsi più pericolosa di quanto non dicano i pronostici. La squadra dell'ex Lipman arriva da due vittorie consecutive ed è in cerca di punti per ottenere una salvezza tranquilla. L'obiettivo è quello di mantenere la terza piazza in Serie A e allungare a cinque la serie di vittorie consecutive . Per farlo, Bavagnoli tornerà a schierare la squadra con il classico 4-3-3, abbandonando almeno temporaneamente il 4-2-3-1 sperimentato contro il Sassuolo.

Quel modulo è fatto su misura per far risaltare Andressa: con la brasiliana out e in dubbio anche per la gara contro la Juve si torna alle origini. In porta spazio a Ceasar; davanti a lei linea difensiva composta da Erzen, Swaby, Pettenuzzo e Bartoli. A centrocampo, oltre a Bernauer e Giugliano, c'è un ballottaggio tra Hegerberg e Greggi, fresca del primo gol in Nazionale. Tanta scelta anche in attacco con Thomas che potrebbe giocare a destra o al centro al posto di Thestrup, mentre a sinistra andrà la top scorer Serturini. Un bel ricordo e tanta ambizione devono bastare alle giallorosse per tenere il passo delle grandi, cercando di crescere ancora.