Trudi Carter e Allyson Swaby sono le due romaniste giamaicane che affronteranno l'Italia al Mondiale di Francia. Ci sono anche le "Reggae Girlz" nel girone che vede coinvolte le azzurre di Milena Bertolini, insieme all'Australia e al Brasile. Le due formazioni si incontreranno il 14 giugno alle 18 nella città di Reims. Carter nella sua prima stagione con la Roma ha fatto registrare soltanto due presenze, fermata da un'operazione al menisco subita a dicembre. Il suo recupero verso il Mondiale però, permetterà al ct Menzies di contare anche su di lei. Più importante il ruolo di Swaby: arrivata in giallorosso nella sessione di mercato invernale, ha dato una valida alternativa a Betty Bavagnoli come centrale difensivo, tanto da togliere il posto da titolare a Emma Lipman

La Giamaica "salvata" dalla figlia di Bob Marley

Con Cile, Scozia e Sud Africa, la Giamaica è una delle quattro nazionali alla prima partecipazione nella competizione iridata (l'Italia è alla terza ma mancava da 20 anni). Ha conquistato un posto per la campagna francese battendo Panama ai rigori nell'ottobre 2018. La crescita del movimento giamaicano però, era cominciata soltanto quattro anni prima soprattutto grazie a Cedella Marley, la figlia di Bob. Su corriere.it è raccontato come la 51enne si sia appassionata al calcio femminile, per dare alla squadra delle ragazze una considerazione pari a quella del gruppo maschile. Una lotta simile a quella che si sta vivendo in Italia. 

Nel 2014 ha iniziato a raccogliere fondi e sponsor per permettere alle giocatrici di vivere di calcio il più possibile, per garantirgli allenamenti e ritmi di lavoro adeguati, fino ad arrivare a convincere la federazione giamaicana a "rifondare" la nazionale femminile. Quando la stessa federazione nel 2016 è tornata sui suoi passi lei ha contattato Hue Menzies.  "E' sembrato un film da quando Cedella si è seduta con me quattro anni fa e mi ha detto che voleva cambiassi qualcosa per loro", le parole del ct riportate da Sports Illustrated. Menzies  quel giorno ha accettato di allenare le ragazze giamaicane gratis e ora sarà proprio lui a guidarle dalla panchina.

"Adesso, forse, gli uomini in Giamaica le prenderanno sul serio" ha detto Cedella Marley, fautrice della rinascita di una nazionale che non era considerata dalla sua federazione e che ora per la prima volta nella sua giovane storia parteciperà al Mondiale. Lo farà nel girone dell'Italia con due romaniste in campo, ma lo farà soprattutto per la parità e per il cambiamento, soprattutto grazie all'impeto della figlia maggiore di Bob Marley.