La Grattachecca è una ricetta tipica romana molto rinfrescante: un bicchiere colmo di scaglie di ghiaccio grattato a mano da un blocco unico. È proprio questa tecnica "a grattugia" che differenzia la grattachecca dalla granita – che infatti appartiene alla tradizione siciliana, non romana. La grattachecca può essere alla frutta, con lo sciroppo, alcolica: ce n'è per tutti i gusti.

Non c'è niente di meglio per affrontare la canicola romana! Per chi ama unire il piacere di una merenda dissetante al gusto di un piccolo peccato di gola, ecco i 5 migliori chioschi di grattachecche a Roma.

La sora Mirella

Sul Lungotevere degli Anguillara – altezza ponte Cestio – potete fare una sosta da La sora Mirella. Il chiosco prende il nome dalla moglie del proprietario dell'attività da quando si è stabilita lì: infatti un tempo era ambulante ed è dal 1970 che La sora Mirella disseta personalmente i viandanti del lungotevere a tutte le ore delle calde giornate estive. E anche se oggi sono i figli a condurre l'attività, la tradizione resta intatta. Sono aumentati i gusti disponibili delle grattachecche, ma per il resto nulla è cambiato: La Sora Mirella resta una garanzia.

Alla fonte D'Oro

Seconda tappa sulle sponde del Tevere? Fate un salto al chiosco Alla fonte D'Oro – Lungotevere Raffaello Sanzio verso Viale Trastevere. Probabilmente uno fra i grattacheccari più antichi della Capitale, ha reso più gustose le serate di tante compagnie, famiglie e coppiette passate di lì. La moderna movida non ha scalfito questa istituzione della golosità.

Tram Depot

Su via Marmorata (Testaccio) all'incrocio con via Galvani e via Manlio Gelsomini, un chiosco si nasconde sotto le sembianze di vagone di un tram degli anni '60. Il Tram Depot è aperto tutto il giorno fino a tarda sera, dalla colazione al cocktail. Ma è il primo pomeriggio il momento che a noi interessa di più, quando i ragazzi iniziano a grattugiare il ghiaccio. Le granite possono essere alla frutta, alcoliche o analcoliche, e possono essere sorseggiate al tavolo, sul praticello davanti al chiosco o anche essere portate via, se la volete da asporto. Ma perché mai? Si sta così bene sotto le luci del Tram Depot!

Chiosco Testaccio

Testaccio ha un chiosco un poco più appartato, su Via Giovanni Branca. I testaccini lo conoscono molto bene e nelle serate più afose si accalcano per una grattachecca al tamarindo, o al limone – spremuto direttamente sul ghiaccio appena grattato. Una vera specialità!

Il Lemoncocco

Anche a Piazza Buenos Aires troviamo un chiosco che la sa lunga: è aperto sin dal 1946! Deve il suo nome al gusto più richiesto fra quelli proposti: lemoncocco è una delizia, ma per non rischiare di perdervi qualche bontà vi invitiamo a provare anche gli altri. Rimarrete soddisfatti e rinfrescati!

Articolo a cura di Funweek

Leggi anche: Maritozzi, ecco dove mangiare i più buoni a Roma