Jordan Veretout, arrivato in treno a Termini, ha iniziato oggi la sua avventura romana. Il calciatore, intercettato in tarda serata dal portale gianlucadimarzio.com, ha voluto salutare così i tifosi: "Sono felice di essere qui. Forza Roma! Cosa dico ai tifosi? Che mi piace la squadra e che aspetto domani per incontrare i nuovi compagni".

Con lui c'era anche il procuratore Mario Giuffredi, che ha parlato della trattativa: "Gli ultimi due giorni sono stati molto frenetici, dovevamo trovare l' accordo con la Fiorentina. Ci abbiamo lavorato per più di un mese, fino all'ultimo secondo. Ci sono stati cambiamenti dovuti ad alcune dinamiche del mercato per quanto riguarda il contratto del giocatore. Ma lui aveva molta voglia di venire qua e quindi abbiamo trovato l'intesa".

I discorsi tra i giallorossi e l'entourage del francese vanno avanti da tempo: "Da metà giugno l'allenatore è stato molto importante. Ha parlato al telefono con il ragazzo. Una volta riattaccato, Jordan ha staccato il cellulare e si è convinto che la Roma fosse la società giusta. Milan? Abbiamo parlato quotidianamente, eccezione fatta per gli ultimi due-tre giorni, quando hanno capito di non riuscire a trovare l'accordo con la Fiorentina. Roma squadra giusta? Mi piace quello che sta facendo Petrachi".