Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport dalla cerimonia di premiazione del premio "Pietro Calabresi". Ecco le sue dichiarazioni:

Qualche tifoso romanista qui le ha chiesto se verrà alla Roma, lei cosa dice?
Io dico quello che so. Per adesso c'è poco o niente, qualora si dovesse presentare un'offerta concreta ne parlerò con la mia società, sono riconoscente a loro. A Sassuolo sto benissimo, il giorno in cui ci sarà l'opportunità di andar via lo farò per andare in un posto in cui potrò fare calcio a modo mio e  portare avanti le mie idee. Non ho in testa niente di particolare se non quello di divertirmi. Al Sassuolo sto bene, ho una società che mi segue. Poi quello che sarà il futuro lo vedremo.

C'è stato un contatto?
Queste sono cose che tengo per me, quello che leggo sui giornali è oltre quella che è la verità. Quello che c'è ve l'ho detto ma da domani non so cosa succederà, io al Sassuolo ci sto volentieri e devo tanto alla mia squadra. Io non sono in cerca di niente.

Possiamo dire però che è nella lista degli allenatori in lizza?
Voi ne sapete più di me, quindi mi fido di quello che dite voi.

Le piace Roma come città e come ambiente?
Adesso non è giusto, adesso sono qui a ritirare un premio e sono concentrato su quello che sarà la prossima stagione con il Sassuolo. Se rispondo è perché dico la situazione com'è ma adesso non è giusto parlarne.