Questione Xhaka. Pure ieri il centrocampista svizzero non si è fatto mancare il like quotidiano garantito al resort cinque stelle in cui la Roma si è trasferita nella giornata di ieri cominciando la seconda parte del suo precampionato. Ma like a parte, non sono segnalate novità a proposito della ripresa della trattativa con l'Arsenal per l'acquisto del giocatore che Mourinho pretende per sistemare il suo centrocampo. Con il giocatore è tutto fatto (contratto) da tempo, ma le parti sono distanti non meno di cinque milioni e gli inglesi hanno fatto chiaramente capire che non intendono fare sconti. Qualcosa potrebbe essere recuperato grazie allo stesso Xhaka che all'Arsenal ha fatto sapere di essere disposto a rinunciare al pagamento di alcuni bonus, ma è chiaro che Pinto dovrà formulare un rilancio per riuscire a chiudere la trattativa.

Un rilancio che il dirigente portoghese si augura di poter fare subito dopo aver concretizzato una nuova cessione, pure in prestito volendo, perché comunque vorrebbe dire dare una sforbiciata al monte ingaggi che è l'altra stella polare che il dirigente portoghese deve seguire. In questo senso il candidato numero uno a lasciare Trigoria, rimane Robin Olsen. Il portierone svedese ha ricevuto una nuova offerta dalla Francia, per la precisione dal Rennes che vorrebbe l'estremo difensore in prestito con diritto di riscatto. La Roma potrebbe essere pure d'accordo, ma in ballo c'è anche la pista Lille, saranno le condizioni economiche probabilmente a decidere la destinazione del portiere. Destinazione, al contrario, che ancora non c'è per Pedro, il nome più illustre tra gli indesiderati. Oltre a un timido sondaggio dell'Atletico Madrid, per lo spagnolo si sarebbe fatta viva la Real Sociedad. Ma per ora non hanno richiamato.