L'Uefa punisce la Roma e James Pallotta. In occasione di Roma-Liverpool il presidente giallorosso aveva apertamente protestato nei confronti della condotta arbitrale, invocando a tutti i costi l'introduzione della tecnologia anche in Europa. Per questo, per tre mesi a partire dal primo impegno continentale della squadra, allo statunitense sarà proibita la comunicazione con lo staff tecnico o i giocatori e di accedere all'area tecnica, agli spogliatoi e al tunnel per raggiungerli.

Sanzione pecuniaria da 19mila euro invece per la società. In occasione del suddetto match l'Uefa ha riscontrato delle irregolarità nel lancio di petardi, ha ritenuto insufficiente l'organizzazione generale e ha punito anche il fatto che alcune scale fossero bloccate all'interno dello stadio.