Prima della seduta pomeridiana di allenamento, Roma Tv ha intervistato William Bianda. Ecco le dichiarazioni del difensore giallorosso.

Come procede?
E' una grandissima emozione arrivare in un grande club e conoscere nuovi compagni di squadra. C'è molta intensità, ma mi sto ambientando piano piano.

La Francia in finale?
Hanno fatto un buon torneo, sono felicissimo di questa finale raggiunta. Meriterebbe di coronare il grande torneo fatto con la vittoria.

Finale contro Coric., tuo compagno di stanza...
Con Coric c'è una bella amicizia, è un bravo ragazzo ma per novanta minuti sarà guerra tra noi

Ci sono tanti difensori forti in Francia...
Ho fatto tutte le giovanili e il mio obiettivo è raggiungere la prima squadra. Ci sono tanti giocatori forti, ma credo che la Roma potrà aiutarmi anche se dipenderà da me.

Sei simile a Varane?
Si parla spesso di lui perché proveniamo entrambi dal Lens, poi il percorso di Varane lo conoscono tutti. E' fortissimo, è rapido, potente e con ottima uscita di palla. Forse anche io ho alcune di queste qualità, ma devo migliorare molto.

Qui ci sono difensori molto forti, stai rubando con l'occhio qualcosa?
Tutti mi danno dei consigli dopo gli allenamenti: Juan, Kostas, Ivan. Tutti, cerco di imparare da tutti.

Perché hai scelto la Roma?
Il miglior campionato per un difensore è l'Italia e la Roma mi ha convinto da subito come progetto sportivo.

Il primo contatto con la Roma a quando risale?
A gennaio ci sono stati i primi contatti.

Chi ti ha impressionato di più?
Tra i nuovi arrivati Coric.

Com'è marcare Dzeko?
Molto stimolante marcare giocatori così, perché è molto solido ma allo stesso tempo si muove bene con e senza palla.

Che tipo di difensore sei?
Cerco di restare concentrato sulla partita, di essere solido e di uscire bene palla a terra. Tento di vincere ogni duello.

Cosa ne pensi dei tifosi?
Con l'allenamento di ieri ho potuto constatare che sono appassionati di calcio e che amano la squadra. E' un tifo molto caldo, è un piacere giocare davanti a loro.