Luca Parnasi, il costruttore romano fulcro dell'inchiesta Rinascimento che ha travolto il progetto stadio della Roma, ha parlato per 11 ore con i pm presso il carcere di Rebibibia. "Ho pagato tutti i partiti", avrebbe sostenuto l'ex vertice di Eurnova confermando ai magistrati  di aver elargito somme di denaro alla politica per un tornaconto personale. Come riporta l'Ansa, questo è il secondo colloquio fiume tra Parnasi e i pm dopo quello di ieri. Due lunghi faccia a faccia dove i magistrati hanno tentato di ricostruire il "Sistema Parnasi" e in particolare i suoi rapporti con Lanzalone, il super consulente del Movimento 5 Stelle per l'affare stadio.