Tutti rientrati con un giorno d'anticipo rispetto ai programmi iniziali per permettere lo svolgimento dei tamponi, tutti negativi, tutti già in campo ieri a Trigoria.

La tripla buona notizia sui nazionali solleva l'ambiente romanista da una fisiologica apprensione, anche alla luce delle notizie che arrivano dagli altri campi della Serie A. L'unico positivo nella rosa giallorossa al momento resta Amadou Diawara, che è stato contagiato durante il ritiro con la selezione guineana e non ha dunque avuto alcun contatto con i compagni (si è sottoposto al tampone al Campus Biomedico).

Fra i sette che fino a mercoledì sera sono stati impegnati nella Nations League, sono Gianluca Mancini e Bryan Cristante quelli che fin dal primo momento dello sbarco a Roma si sono allenati con i compagni. Per gli altri (Dzeko, Mkhitaryan, Kumbulla e i restanti due azzurri Pellegrini e Spinazzola), tutti schierati in campo dai rispettivi ct nell'ultima tornata di gare internazionali, soltanto lavoro differenziato.

Da oggi (l'appuntamento è fissato alle 11, dopo le sedute pomeridiane degli ultimi giorni) anche loro rientreranno in gruppo. Ma per la sfida contro il Benevento, in programma domenica sera all'Olimpico, dovrebbero essere tutti a disposizione di Fonseca. Il protocollo prevede che squadra e staff tecnico si sottopongano a nuovi tamponi nelle 48 ore precedenti il match di campionato, esami che saranno dunque ripetuti per tutti già domani. Poi sarà tempo di stilare la formazione e non è escluso che qualcuno dei nazionali sia risparmiato dopo il sovraccarico di impegni degli ultimi giorni.