Un finale da protagonista con la maglia della Roma gli ha spalancato i nuovo le porte della nazionale spagnola. Gonzalo Villar ha rilasciato un'intervista a Mundo Deportivo dal ritiro dell'Under21 e tra gli argomenti trattati c'è stato anche spazio per fare un bilancio della sua avventura in giallorosso: 

La tua decisione di andare alla Roma è stata giusta.
Sì, per me era importante. Quando ho deciso di andare alla Roma, ho parlato con il ct dell'Under 21 e gli ho detto che il mio trasferimento era ormai concluso. Lui si è congratulato con me.

Come sono stati i tuoi primi mesi alla Roma? Hai fatto una grande prestazione contro la Juventus a fine stagione...
Mi sono sentito più sicuro col passare degli allenamenti e delle partite. Non è facile andare in un altro paese, soprattutto a gennaio. La mia miglior partita è stata quella contro la Juventus, spero di avere un ruolo più importante e di alzare il livello nella prossima stagione.

Di cosa saresti felice?
Ho molte ambizioni e voglio sempre vincere. Sono pronto per avere un ruolo più importante nella squadra, devo continuare a impegnarmi in ogni sessione di allenamento e in ogni opportunità che l'allenatore mi darà. Sono pronto a giocare molti più minuti rispetto alla scorsa stagione.

La Roma ha recentemente cambiato proprietario e sta cercando un progetto più ambizioso. Cosa puoi dirci di questo?
Non posso dirti niente perché i giocatori non sanno molto. Ci hanno trasmesso tranquillità, il progetto continua e spero che vada per il meglio.

Com'è la tua vita a Roma?
Mi sono trovato abbastanza bene, rimuovendo la parte della quarantena in cui sono dovuto restare per forza lì. Roma non la scopro certo io, è una bellissima città. I miei amici, la mia famiglia non vedono l'ora di venire a trovarmi perché vivo da sola e mi piace molto ricevere visite dalla Spagna. Sono molto felice e ogni giorno mi sento più integrato.