La Roma va veloce verso il ritorno. Tra qualche giorno sarà per tutti, per parafrasare un grande tifoso romanista come De Gregori, quasi casa e quasi amore. Si tornerà a Trigoria il 27 agosto e si ripartirà per una nuova avventura in una nuova stagione. Un discorso probabilmente del Ceo Guido Fienga alla squadra, che illustrerà magari le nuove linee guida del club targato Dan e Ryan Friedkin, poi si procederà ai tamponi che daranno il via libera agli allenamenti pre-campionato.

I giocatori della Roma però si dovranno far trovare atleticamente già preparati nonostante le vacanze, in alcuni casi davvero veloci per le anomalie della prima mezza stagione al tempo della pandemia. La squadra si sta già allenando, alcuni calciatori in vacanza, altri a Trigoria, muniti di tecnologia Gps. Ogni giocatore, cioè, da qualche giorno a questa parte deve seguire un allenamento specifico che gli è stato commissionato dallo staff tecnico. Grazie al dispositivo gps, poi, non sarà necessario "portare" dei risultati, perché l'attività viene direttamente monitorata a distanza.

Un lascito di "progresso" dell'esperienza del lockdown, dunque, che ha permesso ai giocatori di svolgere se non proprio l'attività sportiva in smart working, almeno una sorta di compiti delle vacanze. La squadra, per altro, non dovrà sottoporsi nuovamente alle visite mediche di idoneità, perché sono state già eseguite alla ripresa dell'anomala stagione 2019-2020, ma una volta eseguiti gli esami anticovid partiranno da una prima fase di preparazione già fatta. Ultimi giorni di vacanze (passate tra Ucraina e Portogallo in famiglia) oltre che per i calciatori anche per il tecnico Paulo Fonseca che rientrerà qualche giorno prima del 27 nella Capitale per anticipare il lavoro.