Justin Kluivert ha rilasciato alcune dichiarazioni al magazine olandese Helden. Ecco le sue dichiarazioni:

Come stai?
"È andato tutto bene fino allo scoppio del Coronavirus, specialmente per quel che riguarda il calcio".

Per te il calcio è un indicatore di felicità?
"Questa è la mia visione. Se sei felice giocando a calcio e con la tua carriera calcistica, allora credo che tu lo sia anche nella vita di tutti i giorni. Quindi direi che sta andando tutto bene. Molto influisce il fatto che ho giocato tanto e che sono tornato a segnare. Questa è la cosa più importante quando giochi all'estero. La gente percepisce questo, quindi il mio rendimento è un segnale positivo".

Preferisci vivere a Roma o ad Amsterdam?
"Sicuramente preferisco vivere in Olanda, senza dubbio".

Preferisci le ragazze olandese o italiane?
"È una bella domanda, però scelgo le ragazze olandesi".

Chi dribbleresti più facilmente: De Ligt o De Vrij?
"De Ligt lo conosco da molto tempo. Però penso che anche lui mi conosca bene, quindi dico De Vrij".

Cosa preferiresti vincere: la Champions con la Roma oppure l'Europeo con l'Olanda?
"Certamente l'Europeo con l'Olanda".

Se fossi rimasto all'Ajax saresti andato comunque in Nazionale?
"Questo non lo so. Non so come sarebbe andata. Se fossi rimasto all'Ajax forse non avrei giocato in Nazionale. O magari sarei andato in un altro club".

Sei andato via prima dell'ottima stagione dell'Ajax in Champions. Ti sarebbe piaciuto stare ancora lì?
"Mi sarebbe piaciuto continuare, ma non mi pento delle mie scelte. Non rimpiango di aver lasciato l'Ajax, ma certamente mi sarebbe piaciuto essere lì. Penso che a tanti calciatori avrebbe fatto piacere".

Prima della fine della carriera, ti piacerebbe tornare all'Ajax?
"È il mio sogno, senza dubbio. Per finire la carriera dove l'ho iniziata".