Le dichiarazioni dell'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la fine della partita contro il Barcellona, ai microfoni di Premium Sport:

Due rigori negati
"Già sono bravi di loro, sono stati aiutati dall'arbitro e da noi. Abbiamo fatto un'ottima gara, ma ci siamo fatti 2 autogol e ci abbiamo messo del nostro. Ma che posso dire ai ragazzi? Stavamo 3-0 e neanche me ne sono accorto. Ci sono mancate un po' di letture, dobbiamo migliorare nell'esperienza in campo".

Forse è mancata la lucidità?
"Il risultato è troppo penalizzante. L'autorete di De Rossi è assurda, siamo stati sfortunati. Anche su Rakitic abbiamo passato noi la palla. Peccato, abbiamo onorato la partita. Dovevamo far gol quando ci è capitato, anche con Perotti o quando ha sbagliato il portiere perché il Barcellona non ti perdona".

Atteggiamento giusto della squadra. Non era il Barcellona di sempre, è un peccato.
"Se hanno fatto qualcosa di meno è anche merito nostro. Abbiamo preso gol in situazioni differenti, dispiace che nelle occasioni che abbiamo avuto non siamo stati così bravi. Dovevamo sfruttare le occasioni".

Se dovesse rigiocare la gara cosa cambierebbe?
"La squadra ha interpretato bene la partita, anche Gonalons e El Shaarawy. Siamo stati bravi ad aggredire non solo nel primo tempo. Nel finale abbiamo voluto questo gol, siamo mancati nella qualità delle scelte. Gonalons ha fatto quell'errore non accorgendosi dell'arrivo di Suarez. Poi si parla sempre di Alisson, ma vogliamo parlare di Ter Stegen? Per fare le grandi squadre servono anche i grandi portieri".

Roma TV

La fortuna è mancata, non è mancato il valore.
"Sì, risultato bugiardo per la nostra prestazione. Ci siamo fatti 3 gol da soli, e con certi errori purtroppo si è andati ad aiutare la squadra avversaria. All'improvviso eravamo sul 3-0. Ma ripeto: il risultato è stato bugiardo".

L'arbitro non ha dato 2 rigori e pesano anche gli errori di Pellegrini e Gonalons.
"C'è stato anche l'autogol di Manolas, perdere palla può capitare. Poi Daniele è stato sfortunato... Guarda dove la va a mettere. Il Barcellona ha fatto fatica. Rakitic ha avuto un'occasione da un errore nostro. Non puoi fare tutti questi errori. Abbiamo creato tante situazioni, ma dobbiamo fare gol, sennò è inutile".

Per il ritorno?
"Il ritorno deve essere la partita dell'orgoglio. Lo stadio sarà pieno. Possiamo fargli male, ma senza distrazioni! Proviamoci".

Non male la prestazione, anche in ottica futura. Florenzi alto è stata una scelta di strategia?
"Anche di strategia, perché loro sono bravi sulla sinistra e noi siamo stati bravi ad assorbirli con Peres e Flo. Tatticamente siamo stati ottimi, loro ci hanno dimostrato grande rispetto, infatti non hanno messo Dembelé. Lo fa il Barça, figurati noi. Noi abbiamo fatto una bella partita, cosa vogliamo fare però per i piccoli errori e gli episodi sfortunati?"

Vanno sfruttate le occasioni.
"Sì, sto rosicando. Perché devi sfruttare ciò che crei, come loro che hanno dimostrato tantissimo cinismo. Parliamo spesso di Alisson. Vogliamo parlare del loro portiere? Stasera ha fatto cose straordinarie".

Riguardo al campionato. Sei ottimista per il terzo posto?
"Così sì. Anche perché non si incontra sempre il Barça. Fanno male comunque anche le assenze, ovvero Nainggolan e Under. Dobbiamo lottare forte per il terzo posto".