L'ex dirigente della Roma Giorgio Perinetti ha rivelato alcuni retroscena di mercato risalenti alla sua esperienza in giallorosso nel corso di un intervento all'emittente radiofonica Radio Musica Television. Queste le sue parole.

"Più che le migliori trattative portate a termine, si ricordano i colpi mancati. Una volta stavo per portare Mancini alla Roma di Eriksson che poi non si è concretizzato, stessa cosa per Cannavaro alla Roma. Ho favorito la cessione di Ancelotti dalla Roma al Milan, inizialmente sembrava un affare ma poi è esploso ed è stato uno dei punti di riferimento del Milan di Sacchi. Ce ne sono tante che ricordo, e le trattative sono sempre uniche, ma lo spirito che ci deve incoraggiare è che la migliore operazione sarà la prossima".