Henrikh Mkhitaryan è stato inserito nella top 11 dei "cecchini" dal sito specializzato Who Scored. L'armeno ha realizzato 6 gol con 18 tiri in porta con un coefficiente di trasformazione del 33%, finendo nella formazione ideale insieme a giocatori come Vidal, Sancho, Haaland e Aubameyang. In questa stagione il suo rendimento è stato spesso condizionato dagli infortuni ma prima della sospensione per il Coronavirus aveva trovato il ritmo giusto con 3 gol e 3 assist nelle ultime 5 partite.

Il trequartista armeno è arrivato in prestito secco dall'Arsenal e il 30 giugno scadrà il suo accordo con la Roma. La Fifa, in caso di ripresa dei campionati, è già pronta a modificare questa scadenza ma il problema si ripresenterà comunque in estate. L'accordo preso dal ds Petrachi poco meno di una anno fa non prevede vincoli ma nemmeno opzioni per il riscatto. Secondo le ultime notizie pubblicate dai media inglesi l'Arsenal continua a chiedere una cifra importante per il suo riscatto. 

In cima alle preferenze di Mkhitaryan non c'è il ritorno ai Gunners, anche se con qualche alto e basso giudica positiva l'esperienza romana. Qui è nato il suo ultimo figlio, Hamlet, e la famiglia si è ambientata bene in Italia. Poi a Trigoria gode della stima di tutti, a partire da Fonseca che lo ritiene un giocatore fondamentale per la sua idea di calcio. Probabile che quando l'epidemia sarà passata comincerà il tira e molla con l'Arsenal. La volontà del giocatore e il contratto in scadenza 2021 potrebbe favorire il lavoro della Roma.