Si è chiuso al Coni il consiglio della Lega convocato per prendere una decisione sul futuro del campionato in relazione all'emergenza coronavirus. La Roma, presente nelle persone di Baldissoni e Fienga, ha ribadito la proprio disponibilità nei confronti di quelle che saranno le direttive ufficiali.  Le conclusioni raggiunte confermano le previsioni fatte nelle ultime ore, attendendo una decisione ufficiale della Figc e soprattutto del Governo. Si va verso il recupero nel prossimo week-end (sabato 7 e domenica 8 marzo) delle partite di Serie A rinviate nell'ultima giornata. Si giocherà a porte chiuse, come ha confermato il ministro dello Sport Spadafora e poi ha ribadito Marotta. 

All'uscita dal palazzo del Coni l'ad dell'Inter ha rilasciato delle dichiarazioni ai cronisti presenti: "È stata ricreata la giusta armonia in un momento di grande difficoltà per il paese, serve prendere coscienza. Il tentativo è portare a termine il campionato con la massima regolarità, senza creare uno squilibrio competitivo, ma come vedere lo scenario cambia continuamente e siamo attesa di un nuovo decreto governativo. Quello delle porte chiuse potrebbe essere l'unico strumento per portare a termine il campionato alla luce dell'emergenza. Il consiglio ha ratificato la proposta delle venti società di riprendere le partite sospese, questa è la soluzione della Lega. C'è uno slot differente tra il fine settimana, con le partite sospese, poi sarà la Lega a comunicare le date. Juve-Inter? Domenica o lunedì".