Oggi presso l'aula Magna del Coni si è tenuta la manifestazione "Roma, Alberto Sordi e la Roma" organizzata dall'Unione Tifosi Romanisti e da I Cavalieri della Roma, con il patrocinio del Municipio II, del Coni, della Roma e della Fondazione Alberto Sordi. Presenti, tra gli altri Alberto Ginulfi, ex portiere giallorosso e Giacomo Losi, storico capitano.

Che ricordo avete l'uno dell'altro?
Losi: "Parlo io che sono più anziano. L'ho tenuto a abattesimo io. Ho avuto molti portieri alle spalle e lui è stato uno dei più forti che la Roma abbia avuto, è un ragazzo d'oro". 
Ginulfi: "Lui è stato un fratello maggiore, ci ha indicato la strada".

Cosa pensate della partita con lo Shakhtar? E di Alisson?
Losi: "Speriamo di non vedere più quel secondo tempo, perchè nel primo la Roma aveva giocato bene, la qualificazione è possibile"
Ginulfi: "Sicuramente la Roma deve blindarlo perchè è molto forte e nel panorama mondiale non ce ne sono molti così"

Su Alberto Sordi
Losi: "Non veniva spesso allo stadio, ma quando riusciva ad esserci ci teneva a salutarci"
Ginulfi: "Un personaggio strepitoso, da "Un americano a Roma" ai film con Verdone penso di averli visti tutti. Per me era importante essere qui oggi, non esco spesso ma per Alberto Sordi si fa questo ed altro".