Impegnato in questi giorni al Festival di Sanremo, il cantautore romano e romanista Luca Barbarossa ha parlato al portale gianlucadimarzio.com: "La Roma di Di Francesco è volenterosa, operaia, ce la mette tutta anche quando sbaglia qualcosa, ma non l'ho mai vista distaccata. Li posso aver visti in difficoltà, ma sempre stretti attorno all'allenatore e alla voglia di riscatto".

A proposito di Dzeko, Barbarossa ha detto: "Su Edin Spalletti ha fatto un lavoro straordinario, quando sembrava proprio perso gli ha dato una fiducia incredibile e Dzeko l'ha ripagato. Credo che sia un giocatore fondamentale, che si mette a disposizione della squadra".

Inevitabile una considerazione anche sulla nuova veste di Francesco Totti: "La Roma senza di lui? Totti non c'è ma c'è, sta lì seduto in tribuna da dirigente. In questa nuova veste lo vedo un po' sofferente, perché lui è abituato a giocare. Non so quante volte durante una partita provi la sensazione: 'Mò me metto gli scarpini e vado a risolvere 'sto problemino', perché uno col suo talento non può stare seduto su una poltrona in tribuna. Ma questo capita nella vita di uno sportivo, prima o poi deve arrivare questo momento e spero che Francesco la stia vivendo bene, che riesca a trovare anche in questo suo nuovo ruolo le soddisfazioni e le emozioni che ha raccolto in campo".