Henrikh Mkhitaryan è un nuovo giocatore della Roma. Il calciatore armeno è sbarcato oggi a Fiumicino e in serata ha rilasciato la sua prima intervista a Roma TV. Queste le sue parole al canale tematico giallorosso: "E' una nuova opportunità, l'inizio di un nuovo capitolo. So che cosa rappresenta il club, la squadra può raggiungere grandi traguardi. All'inizio erano solo voci, poi si è concretizzata, ci ho pensato ed ho deciso di venire alla Roma. Conosco un po' la storia italiana. Le strutture della società sono fatte per dare il massimo in partita".

"Non sarà facile venire in un paese nuovo, ma sarà bello fare un'esperienza in Italia", ha detto l'armeno ex Arsenal. "Segnare mi fa sentire bene, ma anche aiutare la squadra a farlo, con un assist. E' più importante far vincere la squadra, magari segnando. Si sente spesso di dire che un assist vale più di un gol, se c'è la possibilità è meglio farlo, piuttosto che essere egoista e fare tutto da solo. Ho imparato molto dai miei allenatori, è stata una bella esperienza, sono impaziente di lavorare con Fonseca, vedevo la sua ex squadra e mi piaceva molto, spero che possa trasmettere le sue idee alla Roma. Ancora non gli ho parlato. Ha idee valide ed è intelligente, ho aspettative alte e penso che può aiutare molto il club. Ad essere sincero non guardo le presenze che farò, ma è importante il contributo che darò alla Nazionale, gioco sempre con piacere e sono fiero di indossare la maglia del mio Paese. Non ho ancora conosciuto i miei compagni alla Roma, so che daranno il massimo per i tifosi e cercheremo di fare qualcosa di importante".