La Roma è sempre a caccia di un esterno d'attacco e tra i vari dossier finiti sulla scrivania di Gianluca Petrachi in questi giorni c'è anche quello con il nome di Mateus Vital. Cresciuto nelle giovanili del Vasco da Gama, il ventunenne di Rio de Janeiro è stato acquistato nel gennaio del 2018 dal Corinthians. Sotto contratto fino al dicembre del 2021 (con opzione di rinnovo a favore del club per un'altra stagione), il ragazzo ha sin qui collezionato undici presenze (solo sei da titolare) in campionato, giocando soprattutto nel ruolo di trequartista centrale. La sua valutazione iniziale è di almeno 10 milioni di euro. È stato adattato anche come esterno alto per la sua capacità di accentrarsi e calciare a rete.

Ciao Defrel

La Roma ha definito il ritorno di Gregoire Defrel al Sassuolo con la formula del prestito (tre milioni, quelli che servono ora per Smalling) più un obbligo di riscatto fissato a dodici milioni e mezzo circa. Il totale fa oltre quindici e questo vuole dire che la società giallorossa, tra dodici mesi, dopo aver ammortizzato per una terza stagione i venti più tre di bonus che costò due anni fa il francese, si garantirà anche sette-otto milioni di euro di plusvalenza. C'è da aggiungere che Defrel finalmente ha deciso dove andare dopo essere rimasto nel dubbio tra il Sassuolo, il Cagliari, la Sampdoria e pare anche un club russo. Se Defrel ha salutato, e Olsen sembra il prossimo, in prestito secco al Cagliari, non altrettanto si può dire di Schick.

Da Lipsia, dove da due giorni c'è il procuratore, Paska, del ceco, fanno sapere che la trattativa tra i club è in una fase di inquietante stallo, con la Roma sempre più furibonda con l'agente del giocatore. Nella notte i contatti tra i due club sono continuati sperando che entro la fine della settimana si possa arrivare alla fumata bianca. Solo a quel punto, a Madrid, Kalinic (con cui è tutto fatto) potrà chiudere le valigie e tornare a giocare nel campionato italiano, stavolta con la maglia giallorossa e il ruolo di vice Dzeko. Per il resto Gonalons vorrebbe andare al Rennes ma il Besiktas offre di più, mentre Santon, sfumata la pista Maiorca, potrebbe dire sì al Valencia dove si è rotto la rotula Piccini.