Alla prima chiamata per la qualificazione agli Europei del 2020 Patrik Schick ha risposto con successo. Nella sfida contro la Bulgaria l'attaccante ha segnato una doppietta che ha permesso alla Repubblica Ceca prima di pareggiare e poi di acciuffare la vittoria finale per 2-1. Al termine della partita il numero 14 della Roma ha parlato in zona mista: "Ogni attaccante vuole segnare dei gol e quando non li fa, si sente sotto pressione, sono contento di aver segnato due volte. Avrò più fiducia in me stesso nella prossima partita. Qui giochiamo diversamente dalla Roma. Mi sento più nel gioco, più sul pallone e ho più possibilità. Questa è la differenza". 

L'attaccante 23enne ha speso buone parole anche per i compagni di squadra ed ha lanciato una frecciatina al club giallorosso: "Devo ringraziare tutti quelli che hanno giocato dopo di me, hanno corso tantissimo ed è stato molto importante. Non mi sentivo molto in forma. Quando giochi pochi minuti lo accusi perché i ritmi delle partite sono diversi dall'allenamento. È una cosa che ho avvertito, la prossima partita andrà meglio".