ASCOLTA LA RADIO RADIO  
Nella sua Ostia

VIDEO - De Rossi porta la squadra a cena nella sua Ostia

A fine giornata, l'intero gruppo giallorosso si è riunito a tavola su iniziativa del tecnico giallorosso all'interno di un noto stabilimento di Ostia

Andrea Di Carlo e Simone Valdarchi
03 Febbraio 2024 - 08:00

Mourinho aveva spesso definito lo spogliatoio della Roma una seconda “familia”. Nulla di paragonabile ai suoi figli, ma la sottolineatura di un rapporto solido con i suoi ragazzi. E quel concetto di gruppo e di unione evidentemente non è venuto meno anche nella gestione tecnica di Daniele De Rossi. E così, dopo l’allenamento mattutino e la compilazione delle liste Uefa nel pomeriggio, DDR ha convocato la squadra...a tavola.

E la prima cena di gruppo del nuovo corso non è andata in scena nel cuore di Roma, luoghi frequentati dallo Special One con elevata frequenza, bensì nella più decentrata Ostia, ma a pochi chilometri da Trigoria e Casal Palocco, un quadrante nevralgico per la vita di molti calciatori. Ma Ostia è soprattutto “casa”, dove per De Rossi tutto ha avuto inizio. Davanti al mare di Ostia, in presenza di Lele Adani, si lasciò andare alla promessa di tornare un giorno per allenare la Roma. Pensava di dover aspettare tanti anni, e invece l’occasione si è presentata ben prima e all’improvviso.

De Rossi ha quindi scelto casa sua per portare fuori la squadra a cena: la location scelta è stata quella di un noto stabilimento di Ostia, che ha avuto modo di ospitare questo momento di unione. Tutta la squadra al completo, con la presenza dello staff. Qualche ora spensierata da trascorrere insieme, tanto il Cagliari non è dietro l’angolo. Occasione preziosa anche per i nuovi arrivati per conoscere meglio i nuovi compagni, un’occasione per fare gruppo e dar modo al morale della squadra di rimanere alto. Il tutto fa parte di una strategia che De Rossi sta mettendo in atto: se Mourinho non risparmiava critiche a nessuno, mettendo spesso a nudo le debolezze della rosa, De Rossi ha imboccato la direzione opposta. La squadra se la sta coccolando, ripetendo spesso quanto lui ritenga questo un gruppo di qualità, forte tecnicamente e di spiccata personalità. Sta curando ogni dettaglio per far tornare tutti ad esprimersi ai massimi livelli, cercando di aiutarli a crescere come gioco corale e come gruppo di lavoro. E per De Rossi, evidentemente, è importante anche condividere con loro momenti extra-campo, come avvenuto nella lontana trasferta di Riad. Come una cena a base di pesce e sullo sfondo Ostia. L’appetito, si sa, vien mangiando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: