Alessandro Roja, attore romano e genero di Claudio Ranieri ,ha parlato ai microfoni di Sky Sport commentando l'arrivo del nuovo tecnico giallorosso.

"Spero che questo sia un momento magico e che rimanga tale anche più avanti".

Per Ranieri la Roma è un amore mai sopito?
"Lui è nato e ha giocato nella Roma, mercoledì sera ha tifato fortemente per la Roma, viene qui proprio per la Roma. I miei suoceri avevano organizzato una vacanza, ma la Roma lo ha convinto. Qua non si parla di ingaggio, è una questione di cuore e di tifo".

Il titolo al Leicester?
"Per il mondo circostante è cambiato tutto verso Ranieri, non ci dimentichiamo che con la Roma aveva fatto una cavalcata pazzesca, quel titolo è stato il riassunto di una fantastica carriera, è una pagina recente della storia del calcio e spero che quella energia possa servire anche qui. Non voglio criticare Di Francesco, le dinamiche del calcio sono molto particolari ma ora parte un mini-campionato, bisogna tirare fuori il cuore giallorosso e tentare una nuova impresa".

Cosa potrebbe concretizzarsi?
"Bisogna arrivare quarti, quello che percepisco è fare un mini-campionato, riempire lo stadio e resettare tutto. Noi tifosi dobbiamo essere uniti per un unico scopo, è il mio desiderio. Basta con le polemiche".