LA COPPA

Conference League, Feyenoord deluso: "Pochi biglietti"

Il club olandese ha mostrato tutta il suo scontento per il numero di tagliandi messi a disposizione per la finale. E oggi l’Uefa ne mette in vendita gli altri 10.000

Arena Kombetare, cornice della finale di Conference League (Getty Images)

Arena Kombetare, cornice della finale di Conference League (Getty Images)

La Redazione
10 Maggio 2022 - 07:34

scoppiano il caos ed il caso biglietti per la finale di Conference League tra la Roma ed il Feyenoord, con gli olandesi che in una nota ufficiale lamentano la carenza di biglietti allo stadio di Tirana. Un impianto troppo piccolo, secondo gli olandesi, per contenere le tifoserie, ed in particolare quella di Rotterdam che sarebbe pronta ad assaltare l'Arena Kombëtare della Capitale albanese. Lo stadio può infatti ospitare soltanto 22.500 spettatori che vanno divisi tra i supporters delle due squadre impegnate nella finalissima di questa prima storica edizione del torneo, ma chiaramente ancora con le restrizioni del caso. Dunque agli olandesi alla fine toccheranno tremila tagliandi. Secondo il Feyenoord, dunque, i posti non bastano a contenere e ad accontentare tutti coloro che vorrebbero essere allo stadio, anzi in questo modo in tantissimi sarebbero fuori dalla finale, sia da una parte che dall'altra.

Gli olandesi hanno messo tutto nero su bianco attraverso una nota ufficiale della società: «Il Feyenoord è deluso - si legge nella nota in cui viene spiegato ai sostenitori olandesi come entrare in possesso di uno dei 3.000 biglietti messi a disposizione dall'Uefa - dal numero limitato di biglietti disponibili per i tifosi di entrambi i finalisti per questa storica partita. A nostro avviso, una gara di cartello come AS Roma-Feyenoord, la prima finale di Europa Conference League, avrebbe meritato un palcoscenico più grande con decine di migliaia di spettatori di entrambi i club». Insomma, uno sfogo non di poco conto alla vigilia di una finale di un torneo continentale che forse avrebbe probabilmente meritato maggiore partecipazione da parte del pubblico. È probabile che la stessa Uefa non abbia creduto sin dal principio all'appeal di una competizione che è cresciuta di importanza nel corso dello stesso torneo.

Bagarinaggio sul web

Intanto oggi la Uefa metterà a disposizione 10.000 biglietti per la vendita libera (riservati a tutti, non sono alle due tifoserie), mentre su internet il bagarinaggio ha già portato a tagliandi messi all'asta o a prezzi altissimi. Su Ebay alcuni tifosi che hanno ricevuto il biglietto gratuito dalla Roma per aver vinto il concorso lo hanno messo in vendita. Nella prima inserzione si legge 800 euro, nella seconda invece, ed è quella che sta facendo il giro dei social, il prezzo è addirittura 10mila euro per due biglietti. In tanti si sono registrati al concorso della Roma e trovano ingiusto vedere i biglietti gratuiti rimessi in vendita da privati, e tanti tifosi chiedono di individuare quali sono gli abbonati che stanno rivendendo il biglietto per poi ripetere il sorteggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA