Se in campionato si piange, in Europa non si ride. Anzi, spesso, per ciò che riguarda i prezzi delle trasferte, si piange ancora di più. Anche se in fondo, nessuno piange quando c'è da seguire la Roma per il continente. Nella presente e nella scorsa stagione la forbice dei prezzi è stata incredibile: si è andati dagli 1,50 euro di Qarabag-Roma agli 89 di euro di Barcellona-Roma. Nel secondo caso, la lettera in catalano per il presidente Bartomeu pubblicata in prima su Il Romanista accese i riflettori su un problema condiviso in tutta Europa. Riflettori che non devono spegnersi: lo dicono i prezzi non solo del Camp Nou, ma anche del Wanda Metropolitano (60 euro), di Liverpool (53 euro), del Bernabeu (50 o 75 euro senza possibilità di scegliere) e soprattutto di Plzen: 68 euro, ovvero un aumento dell'800% rispetto al costo usuale per i tifosi cechi.

Come affrontare il problema?

In Italia come in Europa dovrebbero essere le istituzioni del calcio a porre rimedio alla questione, istituendo un tetto massimo per tutelare le tasche dei tifosi che si mettono in viaggio. Ma va detto che, almeno in Italia, non c'è mai stato un fronte unito delle tifoserie per arginare il caro-biglietti. Le proteste si sono limitate a episodi di protesta in occasione dei prezzi più proibitivi, come accadrà per la partita di sabato contro la Juve. In paesi come Germania e Inghilterra quello della lotta al caro-prezzi sembra essere un problema più sentito dalle tifoserie, che popolino curve o tribune.

Ti Porto dalla Uefa

L'anno scorso un caso eclatante ha riguardato proprio i prossimi avversari della Roma in Champions: per Porto-Liverpool, ottavo di finale, i biglietti del settore ospiti costavano 75 euro, mentre il settore corrispondente fu venduto a 25 euro ai tifosi locali. Le proteste dei tifosi Reds fecero sì che la società inglese presentò un'interrogazione ufficiale alla Uefa. Cosa aspettarci per il 6 marzo? Sul sito del Porto il prezzo del settore equivalente a quello dei romanisti per la sfida è fissato a 18 euro per gli abbonati e a 22 euro per gli aderenti al piano "membership". Quando verranno ufficializzati i prezzi scopriremo se i Dragoni portoghesi avranno imparato la lezione dell'anno scorso.