Tra il derby di oggi, il lavoro con Mourinho e la nazionale francese. Il centrocampista giallorosso Jordan Veretout ha rilasciato un'intervista a Telefoot, parlando del suo avvicinamento alla sfida con la Lazio e delle sue ambizioni con la Roma. Ecco le sue dichiarazioni.

Cosa pensi dei tifosi della Roma?.
"Danno molto amore al club, è meraviglioso. Cerchiamo di stargli vicino e di restituirglielo".

Sul derby.di oggi.
"Sarà emozionante. Daremo il massimo, proveremo a vincere questa partita per il mister".

Sul lavoro con Mourinho.
"Ha qualcosa in più. Lo sentiamo davvero dietro di noi, vuole che facciamo bene. Sta a noi attenerci a questo discorso per andare più in alto possibile".

Sulle ambizioni della Roma.
"Abbiamo la rosa per fare qualcosa di bello. Se sono venuto alla Roma, era per vincere uno scudetto. Una coppa, o qualcosa di ancora più bello".

Sulla nazionale francese e la gara d'esordio.
"È simbolico, soprattutto perché c'è la data e il 1 settembre è la data di nascita di mia figlia. È stato un giorno molto bello per me. Mi è stato detto spesso: ‘Hai 28 anni'. Ho risposto: ‘Finché sono un calciatore, voglio indossare questa maglia'. Quando la indossi una volta, vuoi tornare il più possibile".