Poco prima del calcio d'inizio di Salernitana-Roma il gm della Roma Tiago Pinto ha parlato ai microfoni di Dazn. Queste le sue parole.

"Il mercato è aperto, tutto può succedere, noi insieme alla proprietà e a Mourinho abbiamo sempre avuto le stesse idee sulla squadra, sulle scelte che abbiamo fatto, su dove dovevamo migliorare. Sugli attaccanti siamo stati chiari, vogliamo avere tre punte centrali, Borja è un ottimo attaccante, ha segnato tanto lo scorso anno, è un ottimo professionista e non mi aspetto modifiche su questa situazione".

La situazione esuberi condiziona l'armonia dello spogliatoio, che appare molto coeso?
"Non è un tema che riguarda solo la Roma ma del calcio mondiale, oggi Koeman ha detto che non riesce ad allenare 33 giocatori, noi avevamo stesso problema, dovevamo sistemarne tanti e mi aspetto che negli ultimi giorni riusciremo a completare questo difficile lavoro. Abbiamo fatto un lavoro importante, è stato merito anche di procuratori e giocatori che volevano proseguire la propria carriera, mi aspetto di sistemare quelli che mancano. L'ambiente dello spogliatoio della Roma è inattaccabile, quello che si è fatto con Mourinho, con lo staff e i giocatori è inattaccabile, sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo fatto finora e niente o nessuno lo può cambiare".

Da portoghese vuole commentare l'addio di Ronaldo?
 "Parliamo di uno dei migliori al mondo, lascia una squadra importante per andare in un'altra importante. Si tratta di un bel ritorno lì, penso siano tutti soddisfatti. Peccato non sia alla Roma (ride, ndr)".