Sono settimane difficili per tre delle più grandi squadre europee. Real Madrid, Bayern Monaco e Manchester United sono in crisi di risultati e i loto tre tecnici potrebbero presto dover fare i conti con l'ipotesi dell'esonero

Per Josè Mourinho la questione sembra essere vicinissima, con lo spettro di Zidane che aleggia ormai sulla panchina del portoghese. Nonostante la vittoria in rimonta di ieri contro il Newcastle, i tabloid inglesi avevano dato per certo l'esonero dello Special One, indipendentemente dal risultato della partita di ieri. Sicuramente, la situazione avrà degli sviluppi nelle prossime ore, mentre Mourinho dichiara: "Ho 55 anni ed è la prima volta che assisto a una tale caccia all'uomo. Ma combatto, perché questo è quello che amo".

Situazione simile per Kovac al Bayern Monaco. I bavaresi perdono in casa 3-0 contro il Moenchengladbach e vedono allontanarsi il Borussia Dortmund, finendo al quinto posto in classifica. Sulla panchina di Kovac si affaccia nuovamente il traghettatore d'eccezione Heynckes, una carta che in Baviera viene spesso giocata (come avvenuto lo scorso anno) quando la stagione non sembra partire con il piede giusto. 

Infine, Julen Lopetegui e il Real Madrid si sono fermati al 3-0 del Bernabeu contro la Roma. Un'altra sconfitta, un'altra partita senza riuscire a trovare la via del gol. Per ora non sono state avanzate ipotesi sul possibile sostituto, anche se la stampa e i tifosi hanno mostrato di non gradire questa crisi di gol e risultati della Casablanca.