L'allenatore della Roma Primavera, Alberto De Rossi, ha parlato ai microfoni di Roma TV al termine della partita contro il Napoli, vinta dai giallorossi per 0-4. Queste le sue parole:

La Roma è davvero una squadra indecifrabile?
"Una squadra di matti, forti, fortissimi e noi dello staff dobbiamo incidere su questo aspetto e farli crescere. Sono ragazzi con molto talento che a volte pensano e non giocano, uscendo così dalla partita".

Partenza aggressiva e all'attacco.
"Mi sembra di averne viste diverse di partenze così da inizio stagione, anche a Madrid per i primi quindici minuti li abbiamo messi in difficoltà poi abbiamo preso gol. I nostri ragazzi vogliono diventare calciatori professionisti, molti di loro con la maglia della Roma, la squadra che amano. Noi dello staff dobbiamo aiutarli ad avere continuità soprattutto di mentalità, per non rischiare che questo talento vada vanificato".

Zero gol subiti. Un fattore positivo.
"Da sottolineare i gol non subiti perché è un aspetto fondamentale, davanti i gol si trovano, in qualche modo li facciamo. Abbiamo dei grandi difensori, con una buona organizzazione che ogni tanto però smette di giocare".

Dopo la sosta incontrerete il Palermo. 
"Sarà una partita difficile, è una squadra tosta".

Su Calafiori?
"C'è grande rammarico per quello che è successo a Riccardo, noi lo aspetteremo. Sono stato il primo a farlo giocare in Primavera e spero di riaccoglierlo al più presto".