La Lega Serie A lavora per la ripresa del campionato. Insieme all'ok FIGC a modificare il protocollo secondo le linee guida del CTS, come confermato dal Ministro Spadafora, è andata in scena l'Assemblea dei 20 club del massimo campionato. I presidenti hanno chiesto con insistenza di abbozzare una data per la ripartenza, cosa che il titolare del dicastero dello Sport non ha mai fatto, perché temono che possano riprendere gli allenamenti di gruppo ma non il campionato. La Lega allora ha messo ai voti due date per la ripresa della partite: il 13 e il 20 di giugno. La prima, votata dalla maggioranza delle società, ha prevalso sulla seconda.

La data della possibile ripresa non è stata l'unico argomento affrontato nell'Assemblea. Molto caldo anche l'asse riguardante i diritti tv, con Sky e Dazn che non hanno ancora effettuato il pagamento dell'ultima tranche. Nel corso della riunione, la Lega ha ribadito, nel rapporto con i licenziatari per il triennio 2018-21, la necessità del rispetto delle scadenze dei pagamenti previste dai contratti.