L'AGF Aarhus, club del massimo campionato danese, ha studiato un'idea per portare i tifosi allo stadio. Ovviamente virtuale. Dopo l'iniziativa del Borussia Moenchengladbach, che popolerà gli spalti del Borussia Park con i cartonati dei propri sostenitori, anche il club scandinavo ha studiato.qualcosa per il pubblico. In Danimarca il campionato riprenderà il 28 maggio e l'Aarhus per la sfida contro i Randers ha lanciato, in collaborazione con la piattaforma Zoom, una particolare proposta: uno stadio virtuale al quale si accederà con un biglietto gratuito e, al fischio d'inizio, sarà possibile assistere al match insieme agli altri tifosi che hanno scelto lo stesso settore. 

I settori previsti saranno 22 e il club danese attraverso un comunicato ha spiegato nel dettaglio il piano: "Ci sarà spazio sia per i tifosi di casa, per gli spettatori neutrali e per i tifosi ospiti, ma solo virtualmente". Saranno poi allestiti dei maxischermi al centro del Ceres Park, lo stadio del club, che mostreranno i tifosi intenti a vedere la partita in modo che i calciatori potranno sentire il sostegno del proprio pubblico. "Sarà la prima partita del torneo dopo molto tempo. La celebriamo con una storica iniziativa digitale - spiega l'ad del club Jacob Nielsen - e siamo orgogliosi di essere il primo club al mondo ad utilizzarla. Ora sembra che ce la dovremo cavare senza spettatori per un po', quindi forse potremo ispirare un'iniziativa simile in altri club che potranno anche trarne beneficio nel prossimo futuro".