Mircea Lucescu, ex allenatore, tra le altre, di Shakhtar Donetsk e Turchia, ha parlato a Radio Musica Television di Henrikh Mkhitaryan e Cengiz Under, due calciatori che conosce bene: 

"Mkhitaryan è un calciatore decisivo, anche se l'allenatore deve essere bravo a trovargli la giusta collocazione. L'ho trasformato in seconda punta, viste le sue qualità. Per acquisire fiducia non può giocare in prestito, ha bisogno di certezze. A Manchester non ha fatto bene perché partiva troppo lontano dalla porta e tatticamente non era messo a suo agio. Mi ha fatto piacere lavorare con lui, con me è stato un goleador".

Su Under, invece, dice: "Cengiz ha tanta qualità, ma tutto dipenderà da come verrà gestito dagli allenatori. Gli devono spiegare i movimenti e dare giuste direttive. Ci metterà un po' di tempo per maturare e diventare un top player, ma sono convinto che ce la farà".