La Lega Serie A risponde a Malagò. Il presidente del Coni ha criticato l'operato delle istituzioni calcistiche per quel che riguarda diversi aspetti relativi all'emergenza coronavirus. La stessa Lega ha emesso oggi un comunicato sulla questione diritti tv. Ecco il testo della nota:

"La Lega Serie A manifesta stupore per la leggerezza e l'ingerenza del presidente del Coni Giovanni Malagò nel descrivere, in un'intervista rilasciata al Corriere dello Sport, i rapporti tra la stessa Lega e i licenziatari dei diritti televisivi. Dall'inizio della situazione di emergenza legata all'impatto del Covid-19 sul calcio, è in costante contatto con i broadcaster titolari dei diritti tv. Tali rapporti sono peraltro regolati da chiare previsioni contrattuali. Ci si augura, in un momento di grande difficoltà per il Paese, che ogni Istituzione lavori, con senso di responsabilità, in modo costruttivo e propositivo per il bene comune, senza creare, come dice il Presidente del Coni, 'conflittualità che danneggino qualsiasi progettualità'".