Pipì in campo. Incredibile, ma vero. È successo durante il derby Igea-Messina, in serie D. Protagonista il secondo portiere dei messinesi, Armando Prisco, di 21 anni. L'estremo difensore era subentrato al più giovane compagno, Federico Meo di appena 17 anni, al 51' minuto. Ma all'83' accade l'impensabile: il portiere del Messina, approfittando di una sostituzione, fa finta di allungarsi per fare stretching dietro un tabellone pubblicitario. Invece fa pipì. Nessuno se ne accorge, o quasi. La scena non sfugge all'arbitro Iacovacci di Latina che, come regolamento impone, lo ha espulso considerando il gesto ingiurioso.